All News

Sole di Surrau, applausi a Verona

VINITALY 2016. Per Vigne Surrau è partita a gonfie vele la cinquantesima edizione della rassegna di Verona. L’azienda di Arzachena ha visto trionfare Sole di Surrau, passito di vermentino che si è aggiudicato il Concorso 5 Stars Wines e lo Sciala Vendemmia Tardiva. La selezionatissima giuria ha premiato i vini rispettivamente con 92/100 punti e 90/100 punti. Un bel gol siglato nella manifestazione, tuttora in corso, più titolata e accreditata del settore, in Italia e all’estero. 

TINO DEMURO. “Noi proseguiamo con rigore e passione nel percorso delineato una decina di anni fa. Una strada che vuole evidenziare l’eccellenza delle tradizioni, della genuinità e della passione vitivinicola della Gallura. L’esaltazione dei nostri territori e delle nostre produzioni sono un tassello chiave per una Sardegna sempre più forte nei mercati nazionali e internazionali” dice l’amministratore delegato e fondatore delle cantine Vigne Surrau, Tino Demuro. Il lavoro, la ricerca, una rigorosa attenzione ai dettagli: da qui, un cogliere progressivo di riconoscimenti. Per i nettari di Vigne Surrau, dopo quelli maturati in Oriente, negli States e nel mondo anglosassone, un riconoscimento che premia il lavoro meticoloso e la dedizione dell’azienda della famiglia Demuro.  

IL CAPO DELLO STATO. Vinitaly 2016 festeggia mezzo secolo brindando con Sole di Surrau. 

La fiera, nata cinquant’anni fa con l’obiettivo di dare ai produttori di vino la possibilità di esporre e presentare i propri prodotti, è cresciuta fino a diventare un punto di riferimento nell’universo vitivinicolo dei cinque continenti. Con risultati, sviluppo e crescita significativa dell’intero settore. Frutto di operatori seri e motivati. “Il vino, da prodotto antico a chiave di modernità” ha sottolineato il presidente della Repubblica, Carlo Mattarella. Il Vinitaly è oramai una consuetudine e un appuntamento imperdibile per quanti hanno investito, studiato e approfondito l’enologia. Un comparto che sposa business e passione con risposte più che positive tanto da potersi affermare nonostante gli scandali, ad esempio quello del metanolo, che solo trent’anni fa facevano pensare ad un settore in declino, bruciatosi con le sue stesse mani. Ad Arzachena la storia continua con il brand Vigne Surrau.

top
Cookies help us to provide our services. Using these services, you agree to the use of cookies by us. More Information